Pasolini, un poeta. Domani, alla Dogana di Milano

image

Prima di essere uno scrittore, un regista tra i più ammirati, Pier Paolo Pasolini fu indubbiamente un poeta, anzi, il Poeta.
Le sue poesie hanno lasciato un segno indelebile, Pasolini fu considerato perfino profeta, capace di intuire e descrivere i cambiamenti dell’Italia e degli italiani.
Sono passati già quarantun’anni dalla sua scomparsa, ed è necessario ricordarlo come cantore di vite.
Una via di Milano è dedicata a Pasolini, con la menzione “Scrittore, Autore, Regista”, nessun cenno del suo essere poeta.
Per questo, domani, La Dogana di Milano ospiterà un incontro dedicato alla riscoperta della sua poetica, forse ormai dimenticata, ma che ha influenzato tutta la sua produzione artistica.
Da La meglio gioventù a La nuova gioventù, passando per Le Ceneri di Gramsci, un viaggio pieno di emozioni.
Appuntamento alle 19:30.
Via Dogana, 2. Milano.
Ingresso gratuito.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...